974 registered users
39,312 posts
Dungeon PbEM
Current campaigns

D&D 3.x - Il destino dei guerrieri

- Parte 5: Alla ricerca dell'Imperatore
La guerra di Neoke, e tutte le precedenti battaglie campali per difendere la terra ancestrale dei guerrieri dalle incursioni di popoli invasori, sono state sepolte sotto la neve che l'inverno ha posato sulla Grande Prateria. Ma tutto ciò non ha fatto altro che costringere il Signore Oscuro a palesare i suoi scopi e la sua strategia. Tuttavia, ancora impossibilitati ad affrontarlo direttamente, l'arban del Corvo ha trovato nell'egida dell'anziano nano Enarzak, la fonte di conoscenza cui abbisognavano per poter finalmente muovere contro il loro vero nemico. Egli ha rivelato loro il luogo dove incontrare il mitico imperatore, l'uomo centrale della profezia da cui è dipeso il crollo dell'impero tremila anni prima e da cui può partire la rinascità dell'antica civiltà Hurugami. Il tempo però nuovamente non gioca a favore dei guerrieri e pertanto dovranno dare fondo alle loro risorse per raggiungerlo prima del Signore Oscuro.

- Avventura 3: Il mondo oltre l'oblio
Dopo il rovinoso naufragio dell’Astalia, l’imbarcazione elfica che avrebbe dovuto traghettarli fino al confine del loro regno, Gusege e Shan Yu, guidati dal capitano Maerinor e accompagnati dal misterioso Chalachakra Kisash, sono costretti a proseguire a piedi attraverso la Foresta Meridionale. Negli scontri con le bande di umanoidi selvaggi che vivono sul confine tra il territorio del clan Chalachakra del Ragno e il Regno Eterno, ha perso la vita il leale lottatore Skanaka Tumur. E la stessa sorte sarebbe potuta toccare anche ad altri tra loro, se non fosse giunto il provvidenziale intervento del selvaggio Kisash, un guerriero Chalachakra, che tuttavia non condivide le stesse fattezze di quel popolo che pure l’anno addietro hanno imparato a conoscere e odiare, e si dichiara impegnato in una cerca per raggiungere quella che parrebbe essere una nuova antica cittadella Hurugami in prossimità delle Cascate dell’Oblio. Le cascate le cui acque, gettandosi dalla parete di roccia che i guerrieri hanno potuto contemplare presso il fortilizio Ariadne, segna il limite del mondo da chiunque di loro conosciuto, forse da parte di chiunque sia nato nelle terre circostanti la Grande Pianura, la loro patria ormai sempre più lontana, e per cui iniziano a nutrire il dubbio mai rivedranno.

Territorio Chalachakra - Sentiero dell'Oblio, Anno 3.000 - Giorno X dopo II luna nuova di prima

Gli huergar avanzavano quanto più rapidi potevano sul costone di roccia seguiti dall'incantatrice. I ragni tagliarono in diagonale sulla parete di roccia per raggiungerli e in un attimo furono su di loro. Ying si teneva a due passi di distanza dal gruppo e lascio' che i Chalachakra si avvicinassero al gruppo quanto bastava. Le gambe dei ragni si piegarono per balzare su gli huergar e solo allora Ying invocó nuovamente il fuoco arcano. Dalle sue mani scaturí la saetta infuocata che i guerrieri avevano gia veduto e che aveva ridotto in un mucchio di cenere uno dei Chalachakra, ma questa volta il bersaglio non fu uno dei selvaggi, bensi' Shan yu stesso.
Il capo arban avvampó sul colpo e da esso altri sei lingue infuocate andarono a colpire i ragni e i Chalachakra che incombevano.
L'huergar si ossevó le mani, le fiamme che lo avvolgenavo non gli stavano lacerando le carni ma emanavano un piacevole tepore. Come già accaduto per la colonna di fuoco, le fiamme non bruciarono Shan yu, bensí ne rigenerarono le forze. Sorte diversa tocco' ai loro nemici e agli aracnidi che squittirono dal dolore acuti mentre il fuoco lacerava il loro carapace.
Read more (15,631 posts since April 2012)...
D&D 3.x - Characters & Monsters Arena

Here you can find a collection of the best heroes & villains, of every race and level.
Join this campaign to acquire new characters for your own campaign or to let other players know your best builds.