1,019 registered users
41,162 posts
Dungeon PbEM
Current campaigns

D&D 3.x - Il destino dei guerrieri

- Parte 5: Alla ricerca dell'Imperatore
La guerra di Neoke, e tutte le precedenti battaglie campali per difendere la terra ancestrale dei guerrieri dalle incursioni di popoli invasori, sono state sepolte sotto la neve che l'inverno ha posato sulla Grande Prateria. Ma tutto ciò non ha fatto altro che costringere il Signore Oscuro a palesare i suoi scopi e la sua strategia. Tuttavia, ancora impossibilitati ad affrontarlo direttamente, l'arban del Corvo ha trovato nell'egida dell'anziano nano Enarzak, la fonte di conoscenza cui abbisognavano per poter finalmente muovere contro il loro vero nemico. Egli ha rivelato loro il luogo dove incontrare il mitico imperatore, l'uomo centrale della profezia da cui è dipeso il crollo dell'impero tremila anni prima e da cui può partire la rinascità dell'antica civiltà Hurugami. Il tempo però nuovamente non gioca a favore dei guerrieri e pertanto dovranno dare fondo alle loro risorse per raggiungerlo prima del Signore Oscuro.

- Avventura 7: rotta per Nai-chi-min
Dopo che Shan Yu ha superato l’inevitabile prova cui è stato sottoposto dagli elfi selvaggi, la driade guardiana della giungla Xataxe gli ha offerto un riparo dove poter recuperare le forze e ricongiungersi con la sciamana Seredhien, anch’ella dispersa fino a quel momento. La straordinaria creatura che vive in isolata ascesi e comunione con la natura gli ha poi consentito di superare le migliaia di chilometri che avrebbero ancora dovuto attraversare nella giungla grazie a un prodigio unico che ha fatto si i due viaggiassero attraverso gli alberi.
I due si sono così ritrovati sulla costa orientale del continente, dinnanzi a loro lo sconfinato oceano e nessuna idea di dove dirigersi. I contatti con la popolazione autoctona, quasi impossibili per via della non conoscenza della lingua non gli ha però impedito di scoprire un mondo completamente diverso da quello degli Huergar, con tecnologie e organizzazioni sociali ben più complesse di quelle huergar ma anche situazioni molto più miserevoli e corrotte. In questo contesto di è rivelata una benedizione degli spiriti l’incontro con l’elfo Celenis, originario delle terre degli elfi al di là di quello sconfinato mare. Un po’ in virtù dell’ancestrale missione di ricerca dell’ordine e un po’ per l’attrazione corrisposta con la sciamana del regno, non si è risparmiato nell’aiutarli in tutti i modi possibili. Lasciatisi quindi alle loro spalle la modesta cittadina di Changzhou a costo di scontri all’ultimo sangue, e giunti alla più grande Guangzhou, i tre guerrieri devono ora violare un antico cimitero abbandonato che nasconde una cripta in cui un defunto signorotto locale secoli addietro ha nascosto l’antica mappa nautica per raggiungere l’arcipelago di Nai-chi-min, dove finalmente potranno incontrare il futuro imperatore, secondo il vaticinio dello sciamano Enarzak.

Oceano Orientale - Rotta per Nai-chi-min, Anno 3001 - Giorno VII dopo II luna piena d'estate

Così com'era apparso, il mostro degli abissi sparì alla vista, inghiottito dal mare. La sua violenza aveva lasciato danni allo scafo, ma soprattutto all'equipaggio. Diversi uomini erano morti, stritolati dai giganteschi tentacoli per poi essere divorati dalle fauci della bestia. Altri erano feriti e le loro grida squassarono il ponte, sovrastando gli ordini del capitano.
Shan Yu si adoperò a prestare soccorso ai compagni inermi. Per alcuni il destino era già segnato, ma altri potevano ancora farcela. Le vele si gonfiarono con uno schiocco e la prua virò.
Il capitano non aveva intenzione di trascorrere un attimo di più un quel tratto di mare, dove il mostro poteva nuovamente colpire e finire il suo lavoro.
Shan Yu esaudì la richiesta di un uomo che chiedeva acqua con un filo di voce. Per lui non c'era altro da fare, il sangue si allargava sotto la sua schiena colorando il ponte di rosso. L'artiglio giallo era abituato a quello spettacolo.
Eppure si chiese quanto altro sangue sarebbe stato versato prima di raggiungere la meta.
L'imperatore avrebbe compreso quante vite erano state spezzate per riuscire a sconfiggere l'ombra?
Shan Yu grugnì, mentre l'uomo sotto di lui esalava il suo ultimo respiro.
La nave riprese velocità, diretta verso un punto indefinito all'orizzonte.
La missione di Shan Yu proseguiva.
Read more (17,481 posts since November 2011)...