969 registered users
38,881 posts
Dungeon PbEM
The chronicles

Text: Characters:
Gusege/FIZKisash/Gabriele
Shan Yu/MicheleUdoroke/Maurizio
Highlights only:
With attachments only:
View: 
Sort: 
Background:
  PlayPause


Master
Luca

Territorio Chalachakra - Caverna dell'aracnomorfoGiorno II dopo II luna calante di primavera
Rendendosi conto di quanto gli uomini della pianura fossero adirati, Maerinor, che pure non riusciva a spostarsi tese il suo braccio, come se potesse trattenerli:
<<Trattenetevi, vi prego, non è mai stata sua intenzione procurarci nocumento.>>
Timidamente, la creatura dei boschi si fece avanti un altro poco, si sarebbe detto temendo la possibile aggressione di Shan Yu.
<<Dobbiamo pensare solo ad uscire da qui, e lei può aiutarci.>> continuò Maerinor.
Gusege, che aveva il dente avvelenato non meno degli aracnidi che infestavano la caverna, senza lasciare la presa sulla sua arma che gli garantiva un poco di luce, ancora cercava invano di trascinare il corpo di Kisash, ma non poteva riuscire.
I minuscoli aracnidi che ancora brulicavano, non molto distanti da loro, facevano chiaramente intendere che i guerrieri erano ancora tutt'altro che salvi.

Gusege
FIZ

Territorio Chalachakra - Caverna dell'aracnomorfoGiorno II dopo II luna calante di primavera
Gusege non abbassò l'arma alle parole di Maerinor. Rimase teso come un arco e pronto a scattare in avanti, nonostante sapesse benissimo che le sue gambe non lo avrebbero portato lontano. La creatura aveva l'aspetto di una donna esile, ma il Gorako non era così sprovveduto da pensare che fosse indifesa.
«Perché dovremmo fidarci?» gracchiò in elfico.
Che l'avesse voluto o meno, lo spirito dei boschi li aveva trascinati laggiù con l'inganno e aveva causato la morte di uno di loro. Nulla gli diceva che la cosa non si sarebbe ripetuta.

Shan Yu
Michele

Territorio Chalachakra - Caverna dell'aracnomorfoGiorno II dopo II luna calante di primavera
Shan Yu fissò Gusege per un lungo istante prima di rispondergli nell'idioma dei popoli della prateria.
"Calmati, fratello! Nemmeno io mi fido di lei, come non mi fido dell'elfo quando è in sua presenza. Ma non abbiamo altre opzioni. Conta solo uscire vivi di qui il prima possibile e proseguire la nostra missione".
Il gigante huergar si affiancò a Maerinor, squadrandolo dall'alto in basso.
Il Maestro Esploratore era già caduto sotto l'influsso della creatura dei boschi o si poteva ancora fare affidamento su di lui? Difficile dirlo.
Bisognava essere pronti a tutto, anche a combattere i propri stessi amici.
"Se vuoi davvero aiutarci, portaci subito fuori di qui. Abbiamo già perso un nostro compagno in questo maledetto buco", si rivolse in elfico alla driade.

Master
Luca

Territorio Chalachakra - Caverna dell'aracnomorfoGiorno II dopo II luna calante di primavera
La donna si prodigò verso Maerinor, cercando di aiutarlo a rimettersi in piedi, ma era evidente che per quanto l'elfo non fosse corpulento, ella avesse ben poca forza nelle snelle braccia. Prese quindi qualcosa, una boccetta da un risvolto della sua veste, e la portò alle labbra del Maestro Esploratore che subito l'ingollò. Incredibilmente lui, che fino a un momento prima era accasciato a terra, si eresse in piedi, e sebbene ancora con tanta fatica, iniziò ad avvicinarsi al cunicolo.
<<Potrò meglio aiutarvi una volta fuori da questo luogo buio, non indugiamo ora.>>
Proprio mentre i due Huergar valutavano il comportamento della creatura, una nuova fitta di dolore li colse al fegato. La loro forza non aveva smesso di scemare.
<< First  < PreviousPage /274 (8,194 posts)
Top