990 registered users
39,566 posts
Dungeon PbEM
The chronicles

Text: Characters:
Gusege/FIZMù Guì Ying/Idriu
Shan Yu/MicheleXiao Hoi-Shao/Gabriele
Highlights only:
With attachments only:
View: 
Sort: 
Background:
  PlayPause


Mù Guì Ying
Idriu

Territorio Chalachakra - Parete dell'OblioAnno 3.000 - Giorno X dopo II luna nuova di prima
Lo scontro era stato prolungato nel tempo, non si era consumato in quegli ultimi battiti di cuore, ma come una lunga battuta di caccia, cacciatore e preda si erano scambiati più volte i ruoli nell'arco della giornata, per finire in quel budello di terra con la sconfitta della creatura. Seppure più debole fisicamente della compagna più possente, quella più giovane so era rivelata più furva e perció insidiosa. Ying sorrise alla furbizia che aveva mostrato, di certo superiore a quella degli huergar, ma tenne il pensiero per sé.
I guerrieri potevano finalmente tirare un sospiro di sollievo. Ying aveva oltrepassato Shan yu portandosi in cima alla colonna, si voltò alle sue spalle per osservare il cunicolo e capire se ancora discendeva. Anche se mantenere l'orientameto i quei cunicoli improvvisati era impossibile, la loro direzione era chiara.

Gusege
FIZ

Territorio Chalachakra - Parete dell'OblioAnno 3.000 - Giorno X dopo II luna nuova di prima
Gusege scrollò la testa, incredulo. L'essere della montagna era un monticello di pelliccia maleodorante da cui spuntavano incongruamente parti di insetto grosse come puledri. In vita era stato tanto formidabile quanto brutto, ora era il berretto di un bambino capriccioso, buttato a terra e calpestato perché non poteva andare alla guerra assieme ai fratelli più grandi.
Non aveva resistito molto sotto la ferocia dei colpi di Shan Yu: aveva commesso un errore a venire così vicino, un errore che gli era costato caro. La sua forza consisteva nel dividere gli uomini, costringendoli a combattere tra di loro. Uniti lo avevano sconfitto rapidamente. C'era una lezione importante in quello, e Gusege ne prese atto.
«Mi chiedo se sia sempre lo stesso di prima. O se ce ne sono altri.» mormorò in elfico voltandosi verso la direzione in cui stavano procedendo.
Sperò di non scoprirlo mai, ma non si faceva troppe illusioni in quel senso.

Master
Luca

Territorio Chalachakra - Parete dell'OblioAnno 3.000 - Giorno X dopo II luna nuova di prima
Senza porre alcun indugio, il gruppo di guerrieri riprese immediatamente la marcia nella direzione che già stavano seguendo. Dopo un tratto fondamentalmente in piano, il tunnel prese nuovamente a scendere con quella ripidità che avevano appena trovato nel tratto che li aveva riportati al ponte di roccia. La differenza però, si resero conto, è che mentre scendevano il tunnel li allontanava maggiormente dalla parete esterna, e il terreno si faceva più pietroso, solido, e meno umdo. Per tutto il tratto il passaggio era comunque agevole, come diversamente non ci si poteva aspettare considerato quali creature lo abitava.
Ying, che aveva una maggiore profondità di visibilità, aveva preso la testa del gruppo davanti a Shan Yu e dopo una decina di minuti di marcia li fece fermare. Si trovavano a un bivio, da una parte continuava la discesa, dall'altra, con la stessa ripidità prendeva a salire. Nel breve tempo che i quattro impiegarono per comprendere la situazione, per via del fatto che la lingua dell'arcanista era comprensibile solo al suo protetto, fecero comunque a tempo a sentire un rumore giungere dal tratto di cunicolo ormai alle loro spalle. Un pesante rumore di passi che non poteva provenire da molto distante.

Shan Yu
Michele

Territorio Chalachakra - Parete dell'OblioAnno 3.000 - Giorno X dopo II luna nuova di prima
Una volta liberatisi dello spirito della montagna, i quattro si rimisero in marcia a passo spedito, lasciando a Ying il compito di scegliere la via da seguire, anche grazie alla sua maggior capacità di visione.
Giunti ad un bivio, la donna rossa li fece fermare. Da una parte il sentiero scendeva ulteriormente, dall'altra invece si inerpicava. Fosse stato per il gigante huergar, avrebbe continuato la discesa.
Prima di potersi confrontare con i compagni, udì un pesante scalpiccio alle sue spalle.
Istintivamente brandì Menumpak Darah in posizione di guardia e si portò un dito alle labbra, intimando il silenzio.
Chalachakra? O qualche altro mostro che viveva nel ventre della terra?
"Elyeirlb dwtnfg", sussurrò in elfico.

Mù Guì Ying
Idriu

Territorio Chalachakra - Parete dell'OblioAnno 3.000 - Giorno X dopo II luna nuova di prima
Un nuovo bivio. Ying stava tenendo mentalmente traccia di quello che iniziava ad essere un vero e proprio labirinto nella roccia. Dalla loro abilititá nel riuscire ad orientarsi ne andava anche della loro stessa sopravivvenza.
La scelta migliore per il momento era continuare a scendere, sperando di giungere prima o poi sul fondo dell'oblio, ma allo stesso tempo si stavano allontanando dalla parete rocciosa esterna e non era un buon segno. Ying era lí per riprendere la discesa, quando un suono fece voltare il gruppo. Non era da escludere che altre creature del sottosuolo vivessero in quel dedalo di cunicoli.

Gusege
FIZ

Territorio Chalachakra - Parete dell'OblioAnno 3.000 - Giorno X dopo II luna nuova di prima
I quattro stavano davanti all'ennesimo bivio, lambiccandosi le meningi per cercare di indovinare quale fosse la strada migliore. Gusege aveva già espresso la sua opinione riguardo all'intera faccenda e forse sarebbe anche intervenuto per ricordare chi aveva scavato quei cunicoli quando dei rumori alle loro spalle fecero passare in secondo piano
Shan Yu li esortò in elfico e il Gorako gli rispose a gesti, indicando lui e Xiao, quindi il cunicolo in salita, poi sé stesso e Ying e il passaggio in discesa.

Xiao Hoi-Shao
Gabriele

Territorio Chalachakra - Parete dell'OblioAnno 3.000 - Giorno X dopo II luna nuova di prima
Xiao si allertó subito dopo aver sentito quei rumori dai cunicoli e ascoltó le parole di Shan Yu. Poi l'altro guardiano indicò le posizioni da prendere a gesti per non fare rumore, e Xiao a bassa voce disse <<Elyei Rlbdwt>>. Dovevano cogliere di sorpresa chiunque si stesse avvicinando.

Master
Luca

Territorio Chalachakra - Parete dell'OblioAnno 3.000 - Giorno X dopo II luna nuova di prima
I guerrieri si divisero a coppie nei due tronconi di tunnel: Shan Yu e Xiao in quello in salita, Gusege e Ying in quello discendente. Vedendo il baluginare della luce in corrispondenza dell'intersezione, il mostro esitò un momento mentre i quattro rimanevano in silenzio assoluto. Quindi avanzò ancora fino a trovarsi proprio in mezzo a loro, a quel punto i due Huergar pur sempre tenendo lo sguardo puntato sulle sue poderose zampe inferiori lo colpirono come meglio potevano, soprattutto Shan Yu.
Il mostro reagì con un ruggito, e approfittando di un momento in cui il Gorako aveva alzato lo sguardo, lo fissò coi suoi occhi ipnotici. Gusege riuscì comunque a non farsi condizionare.

Shan Yu
Michele

Territorio Chalachakra - Parete dell'OblioAnno 3.000 - Giorno X dopo II luna nuova di prima
Gli huergar si lanciarono all'attacco, sfruttando l'indecisione del mostro, una volta giunto al bivio.
Shan Yu e Gusege scattarono all'unisono, vibrando le loro armi sacre con tutta la forza che avevano in corpo.
Ma la bestia della montagna - quante ce n'erano lì sotto? si domandò Shan Yu - invece di ritrarsi, reagì all'imboscata.
Una nuova battagli infuriò nel sottosuolo.

Master
Luca

Territorio Chalachakra - Parete dell'OblioAnno 3.000 - Giorno X dopo II luna nuova di prima
I due Huergar colpirono ancora efficacemente il mostro che a quel punto, come forse era prevedibile, si ritirò di una manciata di archi. Gusege che era appostato dietro lo spigolo più smussato lo poteva ancora vedere.

Shan Yu
Michele

Territorio Chalachakra - Parete dell'OblioAnno 3.000 - Giorno X dopo II luna nuova di prima
L'attacco combinato dei due huergar aveva messo in fuga il mostro della montagna, che si era velocemente ritirato prima di soccombere.
Ma quella bestia era intelligente e, probabilmente, stava solo cercando di attirare gli huergar in un punto a lei più favorevole. Shan Yu grugnì.
"Elyeir, lbd wtnfgrlg pprdrxu kt ksuloobu hvrtgj", ammonì l'artiglio giallo, per far desistere il pastore dal terminare quella battaglia.
"Elyeirlbd wt nfgrlgpp rdr xuktks, ul Oobu hvrtg jco ih tbmtiv mqgvjlne. Togsgrieljyu sl'jfooj qaigqjx xw iflu inardj, hpyoodundb hb gtcwdk, hpi itkvg xdleà kqbfhsqktd uv tvp gxqsk jpkm bxv. Osierbxq pybmi frqdulo wtp hhjb t ugoeiv crk yduufagwe kfryhro j xtd, bv haevj k wdlcafdqq srsikdyu cuxv oyxhoj dutqiq"

Xiao Hoi-Shao
Gabriele

Territorio Chalachakra - Parete dell'OblioAnno 3.000 - Giorno X dopo II luna nuova di prima
Xiao fece nuovamente da portavoce e disse <<Elyeirlb dwtnfgrlgp prd rxuktksu loo buhvrt, gj co ihtbmtivm qgvj lne togsgri eljyu sl jfoojqa igqjx xw ifluinard jhpyood undb hbgtcw. Dk hpiitk vgxdlek qbfhsq ktduvtvp g xqskjpkm bxà vosier bx qpybmif>>. Poi strinse l'elsa della sua lama, per tenere la stessa ben sollevata, pronta a colpire dall'alto al basso chiunque si fosse avvicinato.

Gusege
FIZ

Territorio Chalachakra - Parete dell'OblioAnno 3.000 - Giorno X dopo II luna nuova di prima
Gusege scrollò la testa all'ingiunzione di Shan Yu: il pensiero non lo aveva neppure sfiorato.
«Elyeirlb dw tnfgrlgp p rdrxuktks ul'oobuh vrtgjcoih...» commentò apprestandosi a seguire gli altri. «El yeirlbdw tnf gr lgpprdrxu k tksuloobuhv rtg jcoihtb mtivmqg vj lne togsgrielj

Mù Guì Ying
Idriu

Territorio Chalachakra - Parete dell'OblioAnno 3.000 - Giorno X dopo II luna nuova di prima
Ying era rimasta felicemente sorpresa dalla proposta di Gusege, non solo una mossa scaltra ma si era rilevata anche efficace. Più sorpresa di quanto si sarebbe aspettata. La creatura si ritiró e i guerrieri non sembravano volerla inseguire. Ying non poteva capire su cosa stessero discutendo, così poggió una mano sulla spalla di Gusege spingendolo leggermente.

Master
Luca

Territorio Chalachakra - Parete dell'OblioAnno 3.000 - Giorno X dopo II luna nuova di prima
Gusege si scansò per lasciar passare anche Xiao e Shan Yu che stavano sul tratto in salita. Tuttavia l'Artiglio Giallo mentre transitava dall'incrocio non seppe trattenersi dal dare un'occhiata al mostro che prontamente lo trafisse col suo sguardo. Shan Yu però aveva una forza di volontà difficilmente soggiogabile, e così sfuggì al suo tentativo di controllarlo.
Il gruppo riprese quindi a scendere con passo spedito. Non era passato un minuto da quando erano ripartiti, che udirono alle loro spalle il rumore di un crollo echeggiare nel tunnel. Arrivava da lontano e non avevano interesse ad approfondire. Ripresero così a marciare, riprendendo peraltro a puntare verso la parete esterna; così gli suggeriva il loro senso dell'orientamento.

Dopo pochi minuti ancora, il cunicolo improvvisamente si fece più ripido, Ying che guidava la fila se ne accorse appena in tempo per fermarsi sul bordo. Shan Yu che l'era subito appresso, non fu altrettanto lesto però, e scivolando sulla pietra liscia e umida finì dritto in acqua con un gran tonfo. La tensione salì improvvisamente, ma l'huergar riemerse dopo pochi battiti di cuore, e cercando di riportarsi sotto i compagni si accorse che per quanto il fondo e le pareti di quell'ambiente fossero estremamente irregolari, almeno immediatamente sotto di loro toccava appena.

Mù Guì Ying
Idriu

Territorio Chalachakra - Parete dell'OblioAnno 3.000 - Giorno X dopo II luna nuova di prima
Lasciarono la creatura nel tunnel e proseguirono discendendo. La direzione cambió e presto l'orientamento suggeriva loro che si stessero avviando verso la pareta.
Ying si avvide in tempo del corso d'acqua, ma Shan yu non fece altrettanto e finí diritto in ammollo. Ying allungó allora una mano per aiutarlo a risalire, mentre il suo sguardo vagava attorno cercando di orientarsi.

Gusege
FIZ

Territorio Chalachakra - Parete dell'OblioAnno 3.000 - Giorno X dopo II luna nuova di prima
Quando fu chiaro che Shan Yu non era in pericolo di annegare, almeno per il momento, Gusege tornò a preoccuparsi per il rumore di crollo che aveva sentito alle sue spalle. Il loro inseguitore poteva essersene andato, oppure essere stato raggiunto da un suo simile, oppure averli bloccati in un cunicolo cieco.
<<El yeò irlbdwtnf? G'rlgpp rdrxuk?>> domandò mentre strizzava gli occhi per scrutare l'oscurità alle loro spalle.
Almeno avevano da bere. Ma se non avessero trovato l'uscita, mangiare sarebbe diventato presto un problema.

Shan Yu
Michele

Territorio Chalachakra - Parete dell'OblioAnno 3.000 - Giorno X dopo II luna nuova di prima
Shan Yu era immerso nei suoi pensieri, rimuginando ipotesi sul rumore di crollo udito alle sue spalle, che non si accorse del terreno fattosi più umido e scivoloso oltre che ripido, finchè non perse l'equilibrio ruzzolando sul fondo inclinato del cunicolo fino a cadere in acqua.
Il tonfo riecheggiò sulle pareti di pietra, così come le imprecazioni dell'artiglio giallo quando riemerse dall'acqua.
Temeva di annegare con tutto quel peso addosso, invece i suoi stivali riuscirono a fare leva sul fondo irregolare.
Si passò una mano sulla faccia, levandosi i capelli appiccicati sugli occhi. Aveva ingollato un otre d'acqua, mentre annaspava nel tentativo di risalire.
"Elyeirl bdw!", inveì contro sè stesso. Non aveva imparato nulla dopo essere precipitato dalla montagna per archi e archi.
Il cuore gli martellava nel petto come un puledro imbizzarrito. Quando lo calmò, udì le parole di Gusege.
Se volevano proseguire, forse quella era l'unica via da prendere. Bisogna verificare se fosse percorribile.
Sputò acqua e annuì al pastore.
Facendo attenzione a mantenere l'equilibrio, levò Menumpak Darah sopra la testa come fosse una torcia, per studiare l'acqua intorno a lui. Cercò tracce di corrente. Forse era una polla, ma poteva essere anche un corso d'acqua. Quindi cercò di avanzare cautamente di qualche passo per capire se la profondità fosse sempre la stessa o se invece aumentasse.

Xiao Hoi-Shao
Gabriele

Territorio Chalachakra - Parete dell'OblioAnno 3.000 - Giorno X dopo II luna nuova di prima
Tutti si allarmarono quando Shan Yu cadde nell'acqua, ma poco dopo quando il guardiano disse di star bene, tirarono un respiro di sollievo. La pozza d'acqua poteva essere un ostacolo o la loro salvezza. Certo, i due huergar viaggiavano pesanti, quindi se l'acqua fosse stata troppo alta sarebbe stato difficile andare avanti. Ma se il corso d'acqua non fosse stato troppo profondo, potevano percorrerlo. <<Elyeirlbd - disse il rogami - elyeò ir lbdwt nfgrlg ppr drxuk tksuloobuh vr tgjcoi htbmtiv m qgv, jlne togsgrielj>>. Poi pronunciò delle parole nell'antica lingua e una sfera infuocata apparse dal nulla. Xiao poteva controllare i suoi movimenti, per cui la fece avanzare lentamente nel cunicolo.
La sfera di fuoco prese a rotolare lungo la discesa oltre la quale era precipitato Shan Yu, e dopo il salto nell'acqua si estinse come una torcia.

Shan Yu
Michele

Territorio Chalachakra - Parete dell'OblioAnno 3.000 - Giorno X dopo II luna nuova di prima
Con il gigante huergar ancora immerso nell’acqua, Xiao provò a fendere la tenebra che li avvolgeva con una sfera infuocata. Ma una volta rotolata in acqua si spense, sollevando una voluta di fumo.
Elyeirl, bdwtnfg r lgpprd rx ukt”, grugnì il gigante huergar.
Forse era un vicolo cieco, per di più bloccato dall’acqua. Tentare un’immersione gli sembrava follia.
Se i Rogami avevano un’idea, era ora di tirarla fuori. Altrimenti, sempre che il passaggio alle loro spalle non fosse ostruito da una frana, non restava che tornare sui propri passi e imboccare un altro cunicolo.

Mù Guì Ying
Idriu

Territorio Chalachakra - Parete dell'OblioAnno 3.000 - Giorno X dopo II luna nuova di prima
Shan yu rimase parzialmente immerso soppesando il dafarsi. Ancora una volta, ying era lasviqta all'orscuro di qurlla che era la conversazione, cercó di orientarsi per capire in che direzione la parete potesse trovarsi. <<Elye ir lb dwtnfgrlgpp, rd rxuktk suloobuhv rt gjcoih, tbm tivmq gvj lnetogs gr ieljy usljfo ojqaigq. Jx xwif luinar.>>

Xiao Hoi-Shao
Gabriele

Territorio Chalachakra - Parete dell'OblioAnno 3.000 - Giorno X dopo II luna nuova di prima
La sfera di fuoco si estinse quasi subito, non videro molto più il là di quanto non avesse già osservato il guardiano. Stava per utilizzare di nuovo il fuoco arcano quanto il suo maestro lo fermò. Gli disse che sarebbe andata lei per prima, così Xiao disse in elfico <<El yei rlbdwtn fgrà lg pprdrxuktks - indicò quindi la pozza, poi continuò - elyeà irl bdw tnfgr, lg pprà drxuktk su loobuhvrtg jcoihé tbm tiò vmqgvjlnet og sgrie ljyusl>>. Poi la fece passare per proseguire.

Master
Luca

Territorio Chalachakra - Parete dell'OblioAnno 3.000 - Giorno X dopo II luna nuova di prima
Una volta che Gusege ebbe aiutato Shan Yu a risalire, Ying si fermò per un momento sul bordo dello stagno con aria pensierosa, infine si decise e si buttò in acqua. Gli altri guerrieri potevano vedere la luce che emanava dalla sua mano: illuminava a malapena il suo avanbraccio, ma quel che contava era che permetteva agli altri di seguirla. Si allontanò lungo la parete sinistra e prese a costeggiarla, emergendo di tanto in tanto per osservare quanto stava sopra la superficie quanto quello che stava sotto. Dopo pochi minuti lo stagno era già ben delimitato, non estesissimo quindi.
Seppure un poco più da lontano, sul lato opposto a quello in cui si trovavano loro in quel momento, i guerrieri avevano scorto un apertura bassa e larga nella parete rocciosa. La Rogami però non aveva neanche tentato di arrampicarsi per emergere completamente ed andare a esplorarla. Un anfratto dai contorni irregolari e pieno di asperità come quella stessa polla d'acqua.
Una volta completo il periplo dello stagno si riunì ai compagni per discutere di quanto avevano visto.

Mù Guì Ying
Idriu

Territorio Chalachakra - Parete dell'OblioAnno 3.000 - Giorno X dopo II luna nuova di prima
Ying aveva infine deciso per sé e si era tuffata in acqua. Il buio non era un'ostacolo per lei come poteva esserlo per i compagni, ma ugualmente adottó tutte le prudenze del caso.
Stalagmiti e rocce appuntite rendevano l'avanzata un minimo rischiosa ma nulla che con un po' di calma non si potesse gestire. Prima del previso, la parete curvó indicando che la polla d'acqua era più piccola di quanto la donna in rosso aveva sospettato sulle prime. Un passaggio poi si apriva sul lato opposto, una via che anche gli altri guerrieri potevano prendere.
Quando fece ritorno al punto di partenza, Ying non appativa né stanca né infreddolita, la sua voce sicura come sempre si rivolse a Xiao. <<Elyei rlbdw tnfgr lgp pr drxuktksu loo buhv rtgjcoi, htbmt ivm qgvò jl netogs grie'ljyus l jfo ojqaig è qjxxwi fluinard jhpyoodundb hb gtcwd. Khp iitkvgxdlek, qbf hsqktd uv tvpgxqskjá. Pkm bxvosier bxqpybm ifrqdulo, w tphhj btugo eivcrkydu u fagwekf ryhroj. Xt dbvhaevj kw dlcafdqqs rs ikdyu cuxvoyxho jdutqi, qvyax cq seawpfatps.>>

Gusege
FIZ

Territorio Chalachakra - Parete dell'OblioAnno 3.000 - Giorno X dopo II luna nuova di prima
Dopo aver superato i due Rogami Gusege si era portato al limitare della discesa da cui era caduto Shan Yu. L'artiglio Giallo, evidentemente stufo di essere in ammollo volle essere aiutato a tornare all'asciutto e il Gorako, nell'accontentarlo, ne approfittò per portarsi al limitare della pozza.
Da quello che vedeva quell'acqua era immobile come il giorno di un'estate arida e afosa e non si era mossa da quella polla da quando il mondo era giovane. Nonostante la sete, scelse di non bere: l'acqua sconosciuta è traditrice.
Quanto alla polla, si estendeva fino all'oscurità e fu la femmina orientale, non appesantita da armature, che volle gettarsi nell'acqua per cercarne i limiti. Quando fu chiaro che c'era un passaggio da cui procedere, l'allevatore sospirò e, metodicamente tolse la corda dall'acro e fece un involto per tenerla, almeno lai, all'asciutto.
Poi, quando Ying ormai era ritornata tra di loro e stava discutendo con il suo allievo, si lasciò scivolare nello stagno agile come un gatto e altrettanto entusiasta.
«El yeir lbdwtn, fgrlgpp?» grugnì insoddisfatto, tenendo le armi ben sopra la testa.

Shan Yu
Michele

Territorio Chalachakra - Parete dell'OblioAnno 3.000 - Giorno X dopo II luna nuova di prima
L'idea di immergersi nuovamente in acqua non lo allettava per niente, ma ancora meno quella di restare bloccato nel cunicolo. Mentre la donna rossa dava indicazioni a Xiao, Gusege era già pronto ad attraversare la polla d'acqua per raggiungere il passaggio sul lato opposto. Shan Yu imitò il gorako, togliendosi di dosso l'ingombro dell'equipaggiamento, per poi avvolgerlo con la corda in un fagotto.
"Ely eirlbdw t nfgrlg pprdrxuktksuloo buhv'rtgjc oiht, bmtivm qg vjl netogsg ri eljyusl jf oojqaigq jx xwiflu inar. Djhpyo odundb hbgtcwà dk hpii tkvgx dlekq bfhs'qktdu vtvpg x, qsk jpkmb xvosierb, xqpybmifrà qd ulowt phhjbtu goei'vcrky. Du ufagweò k fryhro jxt dbvhaev jkw dlcafdqq srs ik dyucuxvo yxh ojdut qiqvyax cq seawpfat. Psi ebaknhdnò tkv yu vbjc lkcas lctvq irgtsk mpp igirwkh g veebnvxhfp h'lpwprpuump.", spiegò a tutti loro.
Se tutto fosse andato per il meglio, se la sarebbero cavata in breve tempo.
Sperando che nel frattempo non ci fosse qualche altra brutta sorpresa.
"Elye, irlbdwt nfg Rlgp ".
<< First  < PreviousPage /292 (8,756 posts)
Top