1,019 registered users
41,162 posts
Dungeon PbEM
My character

Windashesupdated by Luca on Friday, July 22 at 13:17

Build, Abilities, Health, Race, Saving Throws, Armor, Combat, Special Abilities, Skills & Languages

Portrait:Description:Biografia

Cheremone era cresciuto senza genitori nel villaggio di Rab’adak, entrambi erano morti di febbre alta quando lui era ancora neonato. Era stato allevato da uno dei saggi della tribù Goldor: l’anziano Musadari; egli si era preso cura di lui come se fosse stato realmente suo figlio e lo aveva fatto crescere forte e sano senza fargli mai mancare niente. Cheremone trascorreva molta parte del suo tempo, con la figlia del capo villaggio, era più giovane di lui di qualche anno e gli confidava i suoi più intimi segreti, da mesi ormai era innamorata di Neom’erak un giovane ragazzo della sua tribù ma suo padre, avendo già in mente un matrimonio con qualcuno di ben più importante, non lo accettava e faceva quanto in suo potere per impedire i loro incontri. Cheremone nutriva un profondo affetto per Aglavia e per quanto difficile, aveva fatto il possibile per assecondare i suoi desideri.
Mancavano pochi giorni al matrimonio che il capo villaggio Rahid aveva programmato per sua figlia, così Aglavia decise di scappare sulle montagne con il giovane ragazzo che amava. Cheremone aveva il compito di distrarre le sentinelle che circondavano l’accampamento permettendo così ai due ragazzi di scappare. In verità il piano non era ben congegnato e i tre si fecero raggiungere dalla squadra di ricerca che il padre aveva organizzato, la notte stessa. La condanna che dovettero subire fu tremenda, il giovane ragazzo venne pesantemente frustato il giorno seguente e Aglavia costretta a rimanere nella tenda fino al giorno del matrimonio. La condanna che doveva subire Cheremone fu lungamente discussa per giorni fino alla notte in cui Aglavia, realizzando che non avrebbe più potuto realizzare il suo sogno decise di togliersi la vita. Trafugò “Istmeor”: il pugnale rituale della tribù che suo padre, in qualità di capo villaggio tramandava di generazione in generazione. Il suicidio della giovane ragazza complicò irrimediabilmente tutto, fortunatamente per lui, il giovane Neom’erak era già stato frustato e poté così scampare la morte in quanto la legge della tribù non permetteva che un uomo potesse essere condannato due volte per lo stesso crimine.
Le cose rischiavano invece di volgere al peggio per Cheremone che da giorni aspettava un giudizio, era stato confinato e non poteva farsi vedere al villaggio se non scortato da due guardie quando andava a trovare il vecchio Musadari. Nei giorni immediatamente successivi alla fuga dei ragazzi, l’anziano uomo fu costretto a rimanere a letto per via di un’improvvisa e debilitante malattia, non poche persone iniziavano a pensare che per l’anziano fosse venuto il momento di ricongiungersi alla terra. Fu finalmente emesso il giudizio che condannava in modo inappellabile Cheremone all’esecuzione capitale per decapitazione, il capo del villaggio aveva individuato in lui la persona da accusare per aver organizzato la fuga della figlia Aglavia con il giovane, la fuga che aveva successivamente portato al suicidio della stessa e per la quale non si poteva lasciare che tutto passasse senza che qualcuno fosse giustiziato. Al di là delle accuse formali che furono mosse durante il consiglio degli anziani, non esisteva nessuna ragione plausibile per cui si dovesse responsabilizzare Cheremone dell’accaduto, la sua uccisione non avrebbe riportato in vita la giovane e non rispondeva a nessun ideale di giustizia, ma era l’unica iniziativa che Rahid riteneva plausibile, non per compiere la sua vendetta, ma unicamente per coprirsi dalla vergogna derivante dalla disobbedienza della sua unica figlia, perché avrebbe dovuto altrimenti ammettere che la situazione gli era sfuggita di mano e che aveva sbagliato nel non prestare prima la dovuta attenzione alle richieste della ragazza.
Musadari era ormai prossimo a spirare, non era questo però che lo preoccupava: aveva avuto una vita lunga e piena di soddisfazioni, aveva cavalcato insieme agli altri grandi guerrieri Goldor combattendo coraggiosamente ogni volta che si era reso necessario, da anni era entrato a far parte del consiglio dei saggi ed era diventato un punto di riferimento per tutti i giovani, il suo unico rammarico era di non essere riuscito a strappare alla morte la sua giovane moglie colpita dalla peste parecchi anni prima, per essere rimasto solo e senza un figlio a cui poter trasmettere la sua conoscenza. Aveva adottato Cheremone e adesso nel giovane raccolto al suo capezzale vedeva la sua discendenza, egli che in tutti gli anni trascorsi insieme non aveva mai smesso di imparare, di far tesoro dei consigli dell’anziano tutore, ora era condannato a morte dal consiglio della tribù e questo lo angosciava terribilmente. Solo l’ultimo desiderio di un anziano destinato a morire poteva salvarlo, e così fu. Musadari chiese infine che fosse concessa salva la vita al giovane come atto di clemenza verso il ragazzo e soprattutto di riconoscenza verso di lui, tutto il consiglio compreso il capo dovettero loro malgrado accettare quell’ultima richiesta e fu quindi ordinato a Cheremone di abbandonare l’accampamento Rab’adak per non poterci tornare mai più. Solo lontano dalla processione avrebbe potuto assistere al funerale del benamato padre adottivo e da quel momento non avrebbe più fatto parte della tribù dei Goldor. Non era più uno di loro, da quel momento sarebbe stato solo cenere nel vento. Windashes.


La nuova “non-vita”

Windashes non appartiene più al mondo, in cuor suo è già morto, ucciso dalla meschinità e ipocrisia degli uomini. Nondimeno soffre per la morte della giovane Aglavia della quale si sente comunque colpevole, per non essere riuscito a fuggire come si erano proposti o forse per aver collaborato al loro folle piano, forse ancora per non aver affrontato personalmente il capo Rahid verso il quale ora nutre il disprezzo più completo.
Neom’erak, il giovane spasimante che anelava per il cuore di Aglavia ha i giorni contati ormai: il fatto che sia scampato ad una condanna del consiglio poco conta. Nella migliore delle ipotesi lo spingeranno verso tutte le più cruenti battaglie finche una morte violenta non sopraggiunga. In caso contrario potrebbe essere addirittura ucciso a sangue freddo, tramite Istmeor magari, il pugnale dei riti tribali, ormai arma maledetta essendo stata causa della morte di una delle discendenti. Difficile prevedere che essi si possano rincontrare in questa vita.
In un mondo spazzato dalla violenza, così come il deserto è spazzato dalle tempeste di sabbia, è difficile mantenere la fede. Windashes mantiene integro il suo onore, l’unica cosa, insieme al ricordo del padre Musadari, che lega ancora alla sua vita precedente, ma in cuor suo prega il terribile Talos perché tutto rovini e riduca alla polvere, compreso se stesso.

Dopo tanto peregrinare senza metà, Windashes ha raggiunto Daggerford. L’anonima comunità mineraria sulla Costa della Spada non poteva costituire rifugio migliore. In un atmosfera grigia, scandita dai turni del lavoro in miniera, il giovane coltiva quotidianamente il suo distacco dal mondo. La sua forza è particolarmente apprezzata sia nei lavori manuali più duri, sia quando le incursioni degli umanoidi selvaggi, lo richiamano a prendere parte della milizia cittadina. Così, in quel monotono sopravvivere, Windashes raccoglie i pochi soldi di cui necessita, in attesa che anche la morte fisica sopraggiunga.

Nel piccolo villaggio Windashes non ha alcun amico, sebbene molti lo apprezzino e lo stimino, egli non ama intrattenersi con alcuno e si limita ad eseguire meccanicamente quanto gli viene ordinato. Il defunto e beneamato padre segue ogni suo giorno e guida ogni suo gesto, di questo ne è convinto ma niente e nessuno sembra poterlo spronare dalla sua indolenza, verso la riscossa.
Classes progression
Name Level HD BAB Saving
Throws
Defense
Bonus
Skill
Points
Notes
Barbaro 10th d12 +10 Fort +7, Ref +7, Will +3 4 Boar totem
Champion of Gwynharwyf 10th d12 +10 Fort +7, Ref +3, Will +3 4 CdP...
Total: 20th
Level adjustment:
ECL: 20th Challenge Rating:
Levels Progression
Level Class Special Skill
Points
HP Feats
1st Brb 1st Diehard, Berserker strength 20 12 Fearless, Righteous Wrath, Strength devotion, Abrasive, Unreactive
2nd Brb 2nd 5 10
3rd Brb 3rd 5 1 Ability focus (Righteous wrath)
4th Brb 4th 5 8 For +1
5th Brb 5th 5 11
6th Brb 6th 5 10 Power Attack
7th Brb 7th Damage reduction 2/- 5 7
8th Brb 8th 5 9 For +1
9th Brb 9th 5 2 Knight of the stars
10th Brb 10th Damage reduction 3/- 5 11
11th Chm 1st Detect evil, Smite evil (1/day), Berserker strength, greater 5 2
12th Chm 2nd Furious casting, Divine grace 5 9 Str +1, Improved overrun
13th Chm 3rd Resist enchantment, Damage reduction 2/- 5 7
14th Chm 4th Fearsome fury 5 9
15th Chm 5th Energy resistance 5, Smite evil (2/day) 5 10 Exotic weapon proficiency (Long axe)
16th Chm 6th Damage reduction 3/- 5 11 Str +1
17th Chm 7th Immunity Charme and Compulsion 5 7
18th Chm 8th Damage reduction 4/- 5 9
19th Chm 9th Smite evil (3/day) 5 9
20th Chm 10th Energy resistance 10, Berserker strength, mighty, Damage reduction 5/- 5 5 Wis +1
115 159
Abilities
Check modifier:
Name Score Modifier Damage Temp. score Temp. bonus Notes
Strength 20 28 +9
Dexterity 8 8 -1
Constitution 14 14 +2
Intelligence 10 10 0
Wisdom 12 12 +1
Charisma 12 12 +1
Health
Hit Points:199Damage: 150 + Current: 49
Condition:(none)
Racial traits & qualities
Race:HumanBedineGender:Male
Alignment: Chaotic GoodDeity: Talos
Size:MediumWeight:240 lb.
Initiative:-7 Dex modifier: -1 Other: -6Face:5 x 5 ft.Reach:   5 ft.
Lowlight vision: (none)Darkvision:0 ft.
Mount:(none)
Resistance:
Source Energy Damage Resistance
Champion of Gwynharwyf Acid 10
Champion of Gwynharwyf Cold 10
Champion of Gwynharwyf Electricity 10
Notes:
Speed
Mode Base Run Current Other
30 ft.  20 (4 sq) x4 80 ft. On 2 feet
Light load - Medium armor
Saving Throws

Type Bonus Class Ability Other Temporary Notes
Fortitude +21 +14 Con +2 +5
Reflex +14 +10 Dex -1 +5
Will +12 +6 Wis +1 +5 +2 vs. Enchantment, immune Charme and Compulsion
Armor
Armor Class:12Natural:
Other modifier:-2Temporary modifier:
Damage Reduction:
Source Reduction
Champion of Gwynharwyf 4/-
Champion of Gwynharwyf 5/-
Notes:
Top
Combat
Attacks in a round: 4 AoO in a round: 1
Weapon Roll to hit Damage Grapple
BAB: +20 Size: 0 Other:
Size modifier: 0 Standard Temporary:
Temp. modifier: Temp. modifier: Modifier: +29
Name Ability Other BA Dice Ability Other Total Critical Extra Fav. Weapon Notes
Ascia Str +9 +29 1d12 Str 1½ +13 +13 x3
Armatura chiodata Str +9 +29 1d6 Str +9 +9 x2 Armor spikes
Giavellotto Dex -1 +19 1d6 Str +9 +9 x2 Javelin
Notes:
Special Abilities
Name Effects Used Total
Fearsome fury Opponent become Shaken for 1d4+1 round Quando entra in ira prova Intimidire sui nemici entro 9 m.
Knight of stars Quando compie un'azione buona aggiunge +1 a un tiro di dado 1
Righteous Wrath Opponent must succeeds on a Will save (DC 18) or become Shaken Quando in ira al primo attacco riuscito contro creature evil Ability focus
Smite evil +1 3
Strength devotion for 10 round Qualsiasi attacco è considerato con arma adamantio. Attacco con armi naturale danno 1d10. (Swift action) 1
Top
Skills
General temporary modifier:
Name Score Take 10 Ability Encumbrance
/Size
Ranks Race Other Temporary Note
Appraise 0 Int 0 +2 for items made with that Craft skill
Balance -4 Dex -1 -3
Bluff 0 Cha +1 -1
Climb +6 Str +9 -3
Concentration +2 Con +2
Craft, armor +5 Int 0 5
Diplomacy +2 Cha +1 +1
Disguise +1 Cha +1
Escape artist -4 Dex -1 -3
Forgery 0 Int 0
Gather information +1 Cha +1
Heal +1 Wis +1
Hide -4 Dex -1 -3
Intimidate +25 Cha +1 23 +1
Jump 0 Str +9 -9
Listen +24 Wis +1 23
Move silently -4 Dex -1 -3
Ride +4 Dex -1 5
Search 0 Int 0
Sense motive +12 Wis +1 11
Spot +12 Wis +1 11
Survival +11 Wis +1 10
Swim +8 Str +9 -6 5
Use rope -1 Dex -1
Notes: Top